Tradizioni

Per le feste religiose, viene scelto, proposto e in caso riproposto, a seconda della disponibilità dello stesso, un comitato feste, “i/le festaroli/le” appunto, mentre per quelle civili se ne fa carico l’associazione tutta che coinvolge a pioggia, via via tutta la collettività dei paesani.


Feste Religiose

Santo Patrono S. Martino, 11 Novembre; Co Patrona Beata Vergine Maria Addolorata, 15 Settembre.
Altre ricorrenze: S. Michele Arcangelo, 29 Settembre; S. Antonio da Padova, 13 Giugno; la Madonna delle Grazie, 21 Novembre; la Beata Vergine Maria del Rosario, 7 Ottobre; S. Antonio Abate, 17 Gennaio; Beata Filippa Mareri, 16 febbraio.

Le Feste Patronali

La comunità è molto devota al culto della Santissima Trinità, al cui santuario in Vallepietra si reca in pellegrinaggio due volte l’anno.
Il primo pellegrinaggio, in pullman, è fatto nel giorno della festa della SS.Trinità, che cade la domenica dopo Pentecoste, variabile tra i mesi di Maggio o Giugno a seconda di quando ricorre la Santa Pasqua di Resurrezione anch’essa variabile tra i mesi di Marzo e Aprile. Il secondo pellegrinaggio, a piedi, è invece fisso nel giorno di S. Anna 26 Luglio.

SS Trinità Compagnia CastelvecchioSMAQ

 

Fino alla meta’ degli anni ’80, nel mese di maggio, ci si recava in pellegrinaggio al santuario di Santa Filippa, in Borgo San Pietro. Le principali ricorrenze sopra citate, per permettere la maggiore partecipazione dei parrocchiani non
più stabilmente residenti, si celebrano ormai da anni nell’ultimo weekend di Giugno, S. Michele e S. Antonio e nel secondo weekend di Agosto i Santi Patroni. La festività della Madonna delle Grazie, recuperata nella memoria dopo un po’ di anni è celebrata invariata nella ricorrenza o al più tardi nel weekend successivo alla stessa. Sul giorno della ricorrenza della Madonna delle Grazie, per cui canonicamente non vi è un giorno specifico,  e su altre tradizioni, alcune curiosità:

Maria SS. delle Grazie 21 novembre

Alto Sannio un legame lontano

l’accensione delle ‘ndosse e de jo Faone

Si sono persi proprio per via della “diaspora lavorativa” dei residenti, i festeggiamenti solenni, sia per la ricorrenza della Madonna del Rosario che per S. Antonio Abate, di cui comunque ve n’è piena memoria e ne sono celebrati i Santi Riti.


Feste Civili


Sagra del fungo Porcino

sagraporcino-web

Con ricorrenza fissa annuale nei giorni 12 e 13 Agosto viene proposta dal 1999 la Sagra del fungo Porcino, che vede in due giorni brulicare di collaborazione tutto il paese per offrire ai commensali in visita, il miglior gusto possibile sia per il palato sia per l’atmosfera unica che questo paese incastonato tra i boschi ripropone per il “Re del bosco”.

La Sagra del Porcino

La prima domenica d’Agosto ricorre la festa dell’Associazione Nazionale Carabinieri, sezione di Castelvecchio di Sante Marie appunto, a cui va il merito di aver riportato e riproposto uno spirito aggregante in tutto il paese, prendendosi attivamente cura delle tradizioni culturali e storiche durante tutta la sua attività durata più di un ventennio.

Tra le altre cose :
• fece costruire nel 1996, il monumento ai caduti di Castelvecchio nelle due “Grandi Guerre”;
• fece riassettare i locali dove erano situate le scuole Primarie del paese che, non più
utilizzate, erano già state trasformate in luogo di ristoro e presidio medico per i residenti;
• propose e realizzò la “Sagra del Porcino” a partire dal 1999 e, con i proventi della stessa,
fece restaurare la vecchia fontana nel centro del paese e i fontanili, non più utilizzati come abbeveratoi ma pur sempre parte della nostra storia.

Tra gli altri innumerevoli interventi di conservazione e mantenimento, si ricorda il ripristino dei locali parrocchiali (già chiostro) e la creazione di spazi ludici per i più piccoli. Dalla grande esperienza traghettante dell’Associazione Nazionale Carabinieri, cui ancora vanno i migliori ringraziamenti, nel Settembre del 2016 nacque l’attuale “Associazione Culturale San Martino di Castelvecchio”, che prende il nome dal Santo Patrono del paese e tenta di conferire, se possibile con ancora più trasporto, una partecipazione fattiva da parte di tutti i “Castegliovecchiani”.

La Festa dei Carabinieri

Il 23 Agosto si ricorda la fuga di Corradino di Svevia verso Roma avvenuta dopo la sconfitta con Carlo d’Angiò nella “Battaglia di Tagliacozzo” 23/08/1268
L’unica sfilata storica rievocativa ad oggi fatta è quella del 14/08/2012, anticipata per motivi logistici.

La Fuga di Corradino

 

Annunci